Loading Likes...

L’ho vista alla fine dell’anno scorso. Due stanzette all’ultimo piano di un giallo palazzetto di ringhiera con un cortile piccolo e ordinato, balconiere alle balaustre dei ballatoi e i panni stesi nella migliore tradizione.

Il pavimento ballava, sottili linee disegnavano il controsoffitto, il bagno piccolissimo improponibile: l’ennesima scommessa.

Quasi quattro mesi di lavori: il massetto è stato rifatto, la pianta ridisegnata, il soffitto coibentato, le nuove pareti costruite, quelle vecchie rasate.

È pronta. Da lunedì completiamo e cominciamo a montare i mobili.

Da lunedì comincio a raccontarla